SCO: Prrrrrrr!!!!

Leggo con piacere (si nota dal titolo?) la notizia di ieri riportata dall’instancabile GrokLaw: SCO se l’ presa nell’unico posto dove poteva prenderlo riguardo ai brevetti su Unix, questa la decisione del giudice:

SCO is obligated to recognize Novell’s waiver of SCO’s claims against IBM and Sequent

che tradotto in italiano significa: SCO hai perso e devi cacciare un mucchio di soldi a Novell!

Ora sar interessante osservare gli sviluppi di questo fatto, visto che Novell e Microsoft (che finanzia SCO) sono legati da una controversa intesa. E probabilmente IBM non se ne star a osservare in silenzio.

Technorati Tags: , , , , ,

9 risposte a “SCO: Prrrrrrr!!!!”

  1. Si, in effetti un passo avanti.
    Ricordo comunque che ora a vantare brevetti Micro$oft (duecentoefischia) che anche se prima “sponsorizzava” SCO, ora che si gettata in prima persona, bisogna ricordare che eventualmente, di fronte ad un giudice….. ha un altro peso, politico intendo. Ricordate chi ha sponsorizzato un tale Presidente USA per evitare che Office (M$) venisse scorporato dalla casa madre? Ricordo a tutti che anche se di FUD trattasi, gli accordi recenti con Novell, Xandros e Linspire, oltre ad HP ed altri, ed in ultima con l'”accordo” con Red Hat (limitato ai codec multimediali ed a qualche altra “menata”), peser non poco.
    Mi auguro che qualcuno cui M$ st “poco simpatica” (Google ed IBM?) non getti la spugna.
    Bye
    David

  2. Caduto un altro proxy della Microsoft.
    Non le rimane altro che fare tutte le battaglie FUDili da sola…

  3. un passo avanti e due indietro, nessuno ha mai creduto seriamente alle accuse di sco. ma c’ un bel ma, novell detiene i diritti di unix, novell ha un accordo con microsoft di non aggressione sui brevetti, ergo suse potrebbe divenire (fantasticamente parlando) l’unico linux a norma di legge.

  4. Ma no, io non mi preoccuperei di questo stupido FUD. Bisogna sempre tenere presente che gli accordi tra Microsoft e Novell/Xandros/Linspire riguardano solo ed esclusivamente il software coperto da GPL2. La GPL3 vieta questo tipo di accordi e MS ne ha preso atto. Gi alcuni software chiave sono passati alla GPL3 e in futuro presumibile che tutto il software GNU passer alla GPL3.

    Inoltre MS dichiara SEMPRE che detiene tutti i diritti intellettuali del mondo, ogni 2-3 anni lo ripete. Mi chiedo come mai ogni volta questa cosa abbia un tale risalto mediatico. La prendo come una cosa di routine, come lo la pioggia o lo spam. Sicuramente, se MS ha mai avuto una mezza idea di andare in tribunale, il fallimento di SCO gliela far passare. E questa una brutta notizia in fondo, perch ogni causa fallita intentata da MS rafforza l’Open Source.

  5. E simo in una botte di ferro :-).
    Perche’ se anche Novell divenisse di colpo idiota come SCO, non potrebbe fare nulla, visto che distribuisce sotto gpl e collabora attivamente allo sviluppo, il kernel di linux.
    Alle minchiate di Microsoft, poi, sono abbastanza assuefatto.
    E’ bello vedere che reclamano 200 e passa brevetti e poi nel momento in cui qualcuno gli chiede di dire quali sono, gli rispondono che non sono in grado di dirlo perche’ e’ amministrativamente impossibile farlo in tempi brevi (debbono ancora capire anche loro quali sono eventualmente).

  6. Ciao… non riguarda questo post ma lasciare un commento era un modo rapido (non vedendo un “contact” o la tua email da qualche parte) per chiederti una cosa: come fai a mandare trackback a te stesso? Sarebbe comodo (ho provato scrivendo semplicemente da un post all’altro link come trackback ma non basta).
    Grazie (rispondi se vuoi a carlo perassi org) e ovviamente cancella pure questo commento.
    Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *